• Il nostro presidente

  • Siamo In Diversi

  • Mensa

  • Ciclo-officina

  • Falegnameria

  • Internet Point

  • Scuola di Cucito

  • Guardaroba

Copyright 2019 - Caritas Diocesana - Via G. La Pira, 9 - 57121 Livorno - Tel. 0586-884693 - P.IVA. 92089340498

Ritorno Volontario Assistito

Il Ritorno Volontario Assistito (RVA) è la possibilità offerta al migrante di ritornare nel Paese di origine attraverso un aiuto organizzativo ed economico. Questo sostegno è rivolto a migranti che non possono o non vogliono più rimanere in Italia e che scelgano spontaneamente di fare ritorno nel proprio Paese.
L´obiettivo è sostenere tali migranti in modo che il ritorno avvenga nel pieno rispetto della loro dignità e sicurezza. I programmi di RVA facilitano il ritorno e accompagnano il migrante durante questo delicato percorso.
In particolare, il Ritorno Volontario Assistito si sviluppa in tre fasi:
  1. il periodo precedente la partenza: vengono date al migrante informazioni e consulenze, al fine di accompagnarlo verso una scelta consapevole. Una volta deciso il ritorno il migrante è supportato nella preparazione delle pratiche burocratiche e nell’organizzazione del viaggio;
  2. il viaggio: viene prenotato e pagato il biglietto e il migrante è sostenuto in tutti gli aspetti logistici;
  3. l'arrivo: viene predisposta l'accoglienza nel Paese di origine e in alcuni casi vengono previsti progetti personali per favorire la reintegrazione.
A chi si rivolge.
In Italia solo specifiche categorie di migranti hanno accesso ai programmi di Ritorno Volontario Assistito:
  • titolari di protezione internazionale che rinunciano al loro status;
  • richiedenti protezione internazionale;
  • richiedenti protezione internazionale con diniego, entro i 15/30 giorni dal ricevimento del diniego o successivamente alla presentazione del ricorso;
  • cittadini di Paesi terzi con permesso di soggiorno per motivi umanitari che rinunciano al loro status;
  • vittime della tratta di esseri umani e casi assimilabili che rinunciano al loro status;
  • cittadini di Paesi terzi che beneficiano di forme di protezione internazionale temporanea ai sensi della direttiva 2001/55/CE che rinunciano al loro status;
  • cittadini di Paesi terzi che vivono in Italia in situazione di estrema vulnerabilità e grave disagio (disabili, donne sole con bambini, anziani, persone con gravi problemi di salute fisica e/o mentale, senza fissa dimora);
  • cittadini di Paesi terzi che non soddisfano o non soddisfano più le condizioni di ingresso e/o soggiorno in uno Stato membro (o che non soddisfano più le condizioni per il rinnovo del permesso di soggiorno ai fini della permanenza sul territorio italiano);
  • ex-minori non accompagnati e giovani adulti albanesi dai 18 ai 25 anni, presenti sul territorio italiano, che non rispettino più le condizioni per il rinnovo del permesso di soggiorno e che intendano volontariamente rientrare nel proprio Paese.
ATTENZIONE: le persone che beneficiano dei programmi di RVA rinunciano al loro status e al loro permesso di soggiorno.
 
NON POSSONO FARE DOMANDA:
  • i cittadini comunitari;
  • gli immigrati che hanno ricevuto un decreto di espulsione.

 

Per ulteriori informazioni, siamo a Vostra disposizione.
Caritas Diocesana Livorno
Area immigrazione e mondialità
tel. 0586 884693
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
f t g m