• Il nostro presidente

  • Siamo In Diversi

  • Mensa

  • Ciclo-officina

  • Falegnameria

  • Internet Point

  • Scuola di Cucito

  • Guardaroba

Copyright 2019 - Caritas Diocesana - Via delle Cataratte, 13, 57122 Livorno, Tel. 0586-884693 - P.IVA. 92089340498

Migranti

  • Corsi di lingue straniere - Caritas Livorno

    Caritas cerca insegnanti di italiano volontari per i corsi di lingua rivolti alle persone straniere che raggiungono il nostro paese in fuga da guerre e persecuzioni. Le lezioni, che si tengono dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 presso Sorgenti di Carità, in via Donnini 167, fanno parte di più generali progetti di accoglienza e sostegno all'integrazione che Caritas gestisce sul territorio per conto del Ministero degli Interni. Sono organizzate per fasce in base al livello di alfabetizzazione degli allievi sia rispetto alla lingua madre sia rispetto alle principali lingue straniere (francese e inglese).

    L’esperienza di insegnare l’italiano ad adulti stranieri, oltre a essere un contributo importante alla speranza dell’opportunità di una vita migliore per uomini e donne che hanno dovuto scegliere tra la loro casa e la loro vita, è anche un modo di intervenire attivamente a favore del dialogo interculturale e interreligioso che giocherà un ruolo sempre più importante nei prossimi anni per partite chiave come quelle della sicurezza e della pace. Inoltre, costituisce una stimolante opportunità per gli insegnanti di mettere se stessi alla prova di una nuova sfida educativa.

  • Ogni giorno, un continuo flusso di migranti giunge sulle nostre coste per sfuggire a situazioni di fame, guerre e persecuzioni. Papa Francesco ha esortato ciascuno di noi ad accogliere nelle proprie case una famiglia di profughi. Un gesto significativo e concreto in preparazione all'anno Santo della Misericordia.

    La Caritas diocesana di Livorno accoglie l'appello del Papa, facendosi promotrice e coordinatrice di due progetti d'accoglienza, uno di Caritas Italiana (Un rifugiato a casa mia), l'altro della Regione Toscana.

    Anche tu puoi aiutarci ad accogliere:

    Per saperne di più clicca qui

  • La Caritas di Livorno, in occasione della settimana di mobilitazione globale promossa dalla Caritas Internationalis nel quadro della campagna Share The Journey/ Condividiamo il viaggio, promuove una camminata di solidarietà verso i rifugiati e i migranti per sabato 23 giugno

    La destinazione è fissata all'Eremo della Sambuca, la partenza è prevista per le 10.30 alla fermata capolinea dell'autobus che arriva alla Valle Benedetta. Il rientro è previsto per le ore 15.30. Il pranzo, al sacco, è a carico di ciascun partecipante. 

    La camminata, aperta a tutti e tutte, è una metafora del messaggio di fondo della campagna di solidarietà lanciata nel settembre scorso da Papa Francesco per promuovere la cultura dell'incontro e l'accoglienza con l'immagine, poi diventata virale, delle braccia aperte. 

    Info: 0586 884693, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

  • Negli ultimi anni il fenomeno dell'immigrazione è cresciuto in modo esponenziale. Molti migranti arrivano in Italia per sfuggire da guerre, persecuzioni politico-religiose e carestie ma la nostra società non è preparata ad accoglierli, le problematiche connesse al'’immigrazione infatti sono molteplici.

    Per questo la Fondazione Caritas Livorno, in linea gli interventi di Caritas Italiana che incentra la sua opera di servizio sulla promozione integrale di ogni essere umano, ha aperto uno specifico Sportello Immigrazione  con l’intento di accogliere “l’altro”, ascoltare la sua storia e instradarlo verso un percorso di risoluzione delle proprie difficoltà.

    L’invito ad usufruire di questo progetto è rivolto a tutti gli immigrati, con un'attenzione particolare alle donne.

    I servizi che offriamo:

    • prima assistenza: accesso alla mensa, al guardaroba; utilizzo di docce.
    • rappresentanza legale: per eseguire pratiche burocratiche, come mettere in regola la documentazione del soggiorno in Italia;
    • assistenza sanitaria;
    • informazioni ed orientamento verso i servizi già presenti sul territorio: dormitori per i senza fissa dimora; sostegno nella ricerca di un posto di lavoro; insegnamento della lingua italiana e doposcuola per i bambini.

    Lo sportello è aperto il martedì dalle 9.00 alle 11.00 ed il giovedì dalle 11.30 alle ore 13.00, presso la Fondazione Caritas, Via delle Cateratte, 15. 

f t g m