• Il nostro presidente

  • Siamo In Diversi

  • Mensa

  • Ciclo-officina

  • Falegnameria

  • Internet Point

  • Scuola di Cucito

  • Guardaroba

Copyright 2018 - Caritas Diocesana - Via delle Cataratte, 13, 57122 Livorno, Tel. 0586-884693 - P.IVA. 92089340498

Clicca per aderire e aiutare i bambini di Casa Papa Francesco!

Dona il 5 x 1000 alla Caritas Diocesana di Livorno

Vuoi aiutare? Hai bisogno di aiuto?

CONCERTO DI MUSICA CLASSICA NEL REPARTO ALTA SICUREZZA DEL CARCERE DI LIVORNO

Celebra il quarto anno consecutivo di attività il Festival Internazionale di Musica Sacra Sanctae Juliae, progetto a cura dell'Associazione Musica Ritrovata,  appassionatamente voluto e diretto dal mezzosoprano e pianista, nonché ingegnere, Marta Lotti, livornese attiva in campo internazionale e legata profondamente alla sua città e al ricordo di don Lelio Bausani che ne ispirò la creazione. Il Festival è dedicato alla Santa Patrona di Livorno e si svolge nel periodo che prepara i suoi festeggiamenti. L’iniziativa è sostenuta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Livorno, dalla Diocesi di Livorno, dall'Autorità Portuale di Livorno e dalla Venerabile Arciconfraternita di Santa Giulia.

In questa IV Edizione spicca un evento straordinario che merita di essere sottolineato: il 5 maggio si terrà un concerto dedicato ai detenuti di Alta Sicurezza del Carcere di Livorno. Verrà eseguito lo “Stabat Mater” di G.B.Pergolesi, con la partecipazione del soprano Maria Luigia Borsi, dell'Ensemble Bacchelli, oltre alla Direttrice Artistica del Festival Marta Lotti e al Direttore Musicale E. Lippi. Saranno presenti l'Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Livorno, Dott. Francesco Belais, che ha sostenuto con entusiasmo l'idea fin dal principio, la Dirigente Prof.ssa S. Costagliola e la Vicepreside Profe.ssa M. C. Cassetti dell'ISS Vespucci-Colombo, oltre ad alcuni studenti dell'Istituto che hanno realizzato insieme al prof. R. Musolino il manifesto del Festival 2018.

Il Concerto è riservato al reparto di Alta Sicurezza, pertanto l'ingresso non è aperto al pubblico. 

Dopo il grande successo del primo appuntamento, il 28 aprile, in cui sono stati inaugurati dopo il restauro ed eccezionalmente presentati al pubblico due rarissimi pianoforti: il “Grand Piano” Vincenzo Cresci in Livorno di inizio '800 e un “Grancoda Erard à Paris” del 1850, con musiche di autori livornesi, il Festival Sanctae Juliae prosegue, oltre che con l'evento del 5 maggio “Santa Giulia al Carcere”, con altri appuntamenti, tutti alle ore 21.00:

  • domenica, 6 maggio, con il concerto “La Passione di Cristo” nella Chiesa di Santa Giulia a Livorno;
  • domenica 13 maggio presso la Chiesa di san Ferdinando;
  • sabato 19 maggio in Fortezza Vecchia, Sala Canaviglia.
È possibile scaricare il libretto dei concerti a questo indirizzo:
 
il programma:
 
la locandina
 
Per ulteriori informazioni:
Web: www.musicaritrovata.it
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Social: Facebook.com/festivalsanctaejuliae – Instagram.com/musicaritrovata

 

f t g m